X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 13 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Quadro RW su anni passati ravvedibile entro il prossimo 2 dicembre

Resta fermo il raddoppio delle sanzioni se gli investimenti sono detenuti in paradisi fiscali

/ Alfio CISSELLO e Salvatore SANNA

Martedì, 19 novembre 2019

Ai sensi dell’art. 5 del DL 167/90, le violazioni inerenti all’omessa o irregolare compilazione del quadro RW sono sanzionate con una pena che va dal 3% al 15% dell’ammontare non dichiarato, sanzione raddoppiata quando l’investimento è detenuto in un paradiso fiscale.

Circoscrivendo il discorso alle violazioni commesse in occasione dei modelli REDDITI 2018 (concernente l’anno d’imposta 2017) e antecedenti, si può affermare che è possibile ravvedere qualsiasi irregolarità commessa nella compilazione del quadro in oggetto, inclusa la radicale omessa compilazione della medesima.

Occorre però che la dichiarazione dei redditi sia stata presentata nei termini (anche solo il modello 730), oppure tardivamente ma entro i 90 giorni (l’art. 2 comma 7 del DPR 322/98 ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU