X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 10 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Dubbio il differimento al 16 settembre per le rate da acquiescenza

Sul tema si rinviene un complicato intreccio normativo

/ Giorgio INFRANCA e Pietro SEMERARO

Giovedì, 21 maggio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 149 del DL 34/2020 (decreto “Rilancio”) introduce un’ulteriore serie di sospensioni dei versamenti, relativamente a una selezione di atti che non avevano trovato specifica regolamentazione nel DL Cura Italia.

Per quanto qui di interesse, il DL “Rilancio” prevede la sospensione fino al 16 settembre 2020 anche dei versamenti di somme dovute a seguito di adesione, accordi conciliativi e di mediazione.
La sospensione, che riguarda i soli pagamenti in scadenza fra il 9 marzo e il 31 maggio, è altresì corredata dalla possibilità di versare le somme al 16 settembre in quattro rate mensili di pari importo, senza ulteriori aggravi di interessi o sanzioni.

Abbiamo già sottolineato talune criticità relative alla sospensione dei termini di versamento con riferimento ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU