X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 26 novembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

Procedura digitalizzata per la richiesta dei certificati di origine delle merci

/ REDAZIONE

Venerdì, 30 ottobre 2020

x
STAMPA

Con la circolare n. 42/2020, l’Agenzia delle Dogane ha ulteriormente prorogato al 31 gennaio 2021 il termine oltre il quale non sarà più possibile la previdimazione dei certificati di circolazione EUR 1, EUR MED e ATR, come previsto dalla nota n. 91956/2019 (si veda “Proroga al 31 ottobre 2020 per i certificati di origine preferenziale previdimati” del 18 luglio).

Nella circolare in esame è stato reso noto, inoltre, lo sviluppo di una procedura per la digitalizzazione del processo di richiesta dei predetti certificati. Tale procedura è fruibile tramite il portale AIDA e permette:
- di acquisire i dati utili alla compilazione dei certificati direttamente dalla dichiarazione doganale di esportazione di riferimento;
- di stampare il certificato richiesto sui modelli tipografici previsti dalla normativa vigente.

La procedura interviene sulla mera modalità di richiesta della certificazione e di compilazione da parte dell’operatore economico. Restano invariati, invece, i modelli e i formulari attualmente previsti in materia di certificazione dell’origine delle merci e le modalità (ordinaria o previdimata) di rilascio del certificato da parte dell’ufficio delle Dogane.
La citata procedura sarà resa disponibile e potrà essere usata facoltativamente a partire dal 10 novembre 2020, mentre diverrà obbligatoria dal 19 gennaio 2021.

TORNA SU