X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 20 gennaio 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Liquidazione automatica ammessa se non è compilato il quadro RU

Sminuita la funzione dell’avviso di recupero del credito d’imposta

/ Alfio CISSELLO

Giovedì, 26 novembre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 24747 del 5 novembre 2020, ha sancito che in caso di omessa compilazione del quadro RU della dichiarazione dei redditi è possibile attivare la liquidazione automatica della dichiarazione.

Pur dando atto delle oscillazioni presenti in materia, viene richiamata la sentenza delle Sezioni Unite 8 settembre 2016 n. 17758, in cui è stata sancita la legittimità della liquidazione automatica in caso di riporto a nuovo del credito IVA derivante da dichiarazione omessa, in quanto si tratta di dati pur sempre presenti in Anagrafe tributaria (“il controllo automatico del dato della detrazione per pregresso credito d’imposta inserito nella dichiarazione annuale IVA non può che essere fatto in correlazione con il dato presente nella anagrafe tributaria

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU