X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 14 aprile 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / OPERAZIONI STRAORDINARIE

Nomina di esperti anche per concambio a valori nominali nelle fusioni tra cooperative

La determinazione a valori nominali non esclude un apprezzamento di tipo prettamente valutativo da parte degli amministratori

/ Enrico ZANETTI

Martedì, 2 marzo 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

La determinazione da parte degli amministratori di un “rapporto di concambio”, che presenti la fondamentale caratteristica della “congruità”, passa attraverso la determinazione del valore patrimoniale attribuibile alle singole azioni della società incorporata e della società incorporante che sono oggetto di concambio (il § IV.4.1 dei Principi italiani di valutazione precisa infatti che, nelle valutazioni ai fini della determinazione del rapporto di concambio, l’unità di valutazione è rappresentata dai singoli titoli azionari, piuttosto che dalle aziende nel loro complesso), dal punto di vista dei soci che le possiedono.

Nel caso delle fusioni tra società lucrative, tale valore patrimoniale esprime la corrispondente frazione del valore del patrimonio netto effettivo ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU