X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 7 maggio 2021 - Aggiornato alle 6.00

ECONOMIA & SOCIETÀ

Si ferma il movimento al rialzo sui tassi

Le banche centrali tranquillizzano e convincono gli operatori sulla dinamica dell’inflazione

/ Stefano PIGNATELLI

Sabato, 10 aprile 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Un’altra settimana di stabilità grazie al “lavoro” tranquillizzante delle banche centrali. Queste ultime concentreranno molti sforzi comunicativi in questi mesi dove è previsto il picco di inflazione: l’obiettivo è mantenere molta gradualità e compostezza sul rialzo potenziale dei tassi e in generale sui mercati; successivamente l’inflazione tornerà a scendere e quindi le pressioni rialziste ad attenuarsi (segui tassi e costo del funding su www.aritma.eu).

Emergeranno probabilmente e prenderanno piede i motivi strutturali per cui è plausibile che l’inflazione resti bassa, cioè tutti quei fenomeni che hanno – nel corso degli ultimi 10 anni – condotto a un appiattimento della curva di Philips e una trasmissione meno accentuata delle oscillazioni del ciclo a ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU