X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 7 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Niente IRAP per il sindaco anche se socio di studio associato

L’esclusione è subordinata alla possibilità di distinguere i compensi spettanti per le varie attività

/ Luca FORNERO

Venerdì, 26 novembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la norma di comportamento n. 215, l’AIDC Milano ha affermato che i compensi spettanti per la carica di sindaco sono esclusi da IRAP in quanto riconducibili all’attività di vigilanza e di controllo esercitata personalmente dal professionista, senza apporto dell’autonoma organizzazione riferibile allo studio professionale o all’associazione.

Tale principio è applicabile tanto al professionista individuale, quanto all’associazione professionale con riferimento alle prestazioni eseguite degli associati.
L’AIDC aderisce così all’orientamento maggioritario della Cassazione, disattendendo quello ormai risalente dell’Agenzia delle Entrate.

In linea generale, in base al combinato disposto degli artt. 2 e 3 del DLgs. 446/97, i sindaci (e gli amministratori) ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU