X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 7 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Congruità delle spese problematica per i lavori edilizi con opzione

Nelle more di pubblicazione del decreto, attestazione di congruità delle spese in carta libera da parte del tecnico abilitato

/ Enrico ZANETTI e Arianna ZENI

Venerdì, 26 novembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Successivamente alle novità previste dal DL 157/2021 (c.d. decreto “antifrodi”) è molta la confusione degli operatori con riguardo agli adempimenti che si rendono necessari per poter beneficiare delle detrazioni “edilizie”.

Gli adempimenti formali comuni alla generalità delle detrazioni “edilizie” (che, in ragione di ciò, possono essere considerati alla stregua di adempimenti formali “base”) sono quelli stabiliti dal DM 18 febbraio 1998 n. 41.
Il DM 41/98 è tuttora la norma attuativa di riferimento della detrazione IRPEF per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio di cui all’art. 16-bis del TUIR e si applica anche un rinvio espresso al “bonus facciate”, di cui ai commi 219-223 dell’art. 1 della L. 160/2019, e al ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU