X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 7 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

Scelti i commissari del CNDCEC, elezioni nazionali il 28 febbraio

/ REDAZIONE

Giovedì, 25 novembre 2021

x
STAMPA

Saranno Maria Rachele Vigani, Rosario Giorgio Costa e Paolo Giugliano i commissari straordinari del CNDCEC. La nomina del Ministero della Giustizia, arrivata con un decreto firmato nel pomeriggio di oggi dalla Ministra Cartabia, sopraggiunge tre giorni dopo le dimissioni del Presidente Miani e il conseguente scioglimento del Consiglio nazionale.

La scelta, dunque, è ricaduta su tre commercialisti, tutti con esperienze pregresse nella gestione degli Ordini, a livello sia locale che nazionale. Vigani è stata Consigliera nazionale durante il mandato del Presidente Longobardi; Costa è il Vicepresidente dell’ODCEC di Lecce; Giugliano è l’ex Presidente dell’Ordine di Torre Annunziata (NA).

A loro il Ministero chiede di “proseguire l’iter elettorale già avviato per il rinnovo dei Consigli degli Ordini territoriali e di curare gli adempimenti per l’elezione del nuovo Consiglio nazionale, nonché la gestione ordinaria e il disbrigo delle pratiche urgenti fino all’insediamento del Consiglio eletto”.

Riguardo al voto locale, dunque, non verrà indetta una nuova tornata elettorale, ma si proseguirà quella sospesa il 16 ottobre dall’ordinanza cautelare del TAR del Lazio, sospensione poi revocata dal Consiglio di Stato la scorsa settimana.
Quanto, invece, al voto nazionale, il decreto fissa la data al 28 febbraio, attenendosi al parere fornito dal Consiglio nazionale poco prima che venisse sciolto.

Sul numero di Eutekne.info di domani ci sarà un approfondimento sul tema.

TORNA SU