Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 19 maggio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

IVA indetraibile per il professionista che ristruttura l’immobile in locazione

Se le spese sono di competenza del proprietario, l’operazione può essere considerata antieconomica

/ Alfio CISSELLO

Giovedì, 12 maggio 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Ieri, la Corte di Cassazione, con la sentenza n. 14853, ha sancito che, al ricorrere di determinate condizioni, non può essere detratta l’IVA pagata in relazione a spese di ristrutturazione dell’immobile locato dal professionista in cui lo stesso svolge l’attività professionale.
Nella sentenza non si fa cenno al recupero ai fini delle imposte sui redditi, ma solo al disconoscimento della detrazione IVA.

Il tema, sia in passato sia di recente, è stato oggetto di numerosi interventi giurisprudenziali anche contrastanti.
Si erano pronunciate anche le Sezioni Unite con la sentenza n. 11533 dell’11 maggio 2018, affermando a livello generale che il diritto alla detrazione sussiste in relazione ai lavori di ristrutturazione o manutenzione eseguiti su immobili di proprietà di terzi ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU