Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 27 settembre 2022 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / IAS

Senza riallineamento, doppio binario con incognite nella FTA all’IFRS 16

Incerta l’individuazione del momento rilevante per contratti che prevedono il rinnovo automatico ovvero il rinnovo tacito in caso di disdetta

/ Valeria RUSSO

Lunedì, 11 luglio 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Ancorché siano trascorsi ben più di due periodi di imposta dalla FTA all’IFRS 16, per chi non ha optato per il riallineamento la gestione del doppio binario continua a presentare più di qualche insidia. La principale è legata all’individuazione di quale sia il momento rilevante ai fini fiscali per poter considerare “scaduti” i contratti in essere alla data di FTA, soprattutto in caso di contratti con opzioni di rinnovo automatico o tacito (in assenza di disdetta).

Si ricorda che, in sede di FTA dell’IFRS 16, era possibile optare per il riallineamento oneroso dei valori e, quindi, sostanzialmente, dare rilevanza fiscale con le regole previste dal DM 5 agosto 2019 anche per i contratti in essere alla data del 1° gennaio 2019 all’impostazione contabile prevista

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU