ACCEDI
Martedì, 27 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / PROCEDURE CONCORSUALI

Disparità di trattamento dei crediti professionali per la richiesta di misure protettive

Compete la prededuzione solo nell’ambito di un accordo di ristrutturazione o di un piano di ristrutturazione soggetto a omologazione

/ Saverio MANCINELLI

Giovedì, 8 settembre 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nel vigente DLgs. 14/2019 (Codice della crisi, c.d. CCII) l’accesso agli strumenti di regolazione della crisi e dell’insolvenza e alla liquidazione giudiziale è governato da un procedimento unitario (art. 40 del CCII), nell’ambito del quale il debitore può chiedere al tribunale la concessione di misure cautelari e protettive (art. 54 del CCII).

Le misure protettive sono definite dall’art. 2 lett. p) del nuovo Codice, come “misure temporanee richieste dal debitore al fine di evitare che determinate azioni dei creditori possano pregiudicare, sin dalla fase delle trattative, il buon esito delle iniziative assunte per la regolazione della crisi o dell’insolvenza, anche prima dell’accesso ad uno degli strumenti di regolazione della crisi e dell’insolvenza”.

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU