ACCEDI
Venerdì, 12 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

È sufficiente impugnare un solo bilancio

Il socio che impugna il bilancio mantiene l’interesse ad agire anche se vengono approvati i successivi

/ Maurizio MEOLI e Monica VALINOTTI

Giovedì, 25 maggio 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

La Corte di Cassazione, nell’ordinanza n. 14338, depositata ieri, ha stabilito che non occorre che il socio che abbia impugnato la delibera di approvazione di un bilancio (ai sensi degli artt. 2377 e 2379 c.c.) provveda a impugnare anche tutti quelli successivamente approvati nel corso del giudizio, fino alla pronuncia che lo definisce.
Ciò in quanto l’art. 2434-bis comma 3 c.c. impone all’amministratore di tenere conto delle ragioni dell’intervenuta dichiarazione giudiziale di invalidità della delibera di approvazione del bilancio solo con riguardo al bilancio dell’esercizio nel corso del quale tale invalidità viene dichiarata.

Nel caso di specie, la socia di una srl impugnava la delibera di approvazione del bilancio relativo all’esercizio 2008, ma non impugnava ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU