ACCEDI
Venerdì, 21 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Aumento della ritenuta all’11% per i bonifici «parlanti» da domani

Per i bonifici relativi agli interventi edilizi la ritenuta applicata al fornitore sale di tre punti percentuali

/ Arianna ZENI

Giovedì, 29 febbraio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Dal 1° marzo 2024 la ritenuta di acconto, introdotta dall’art. 25 del DL 78/2010 sin dal mese di luglio 2010, che viene applicata sui bonifici relativi “ad oneri deducibili o per i quali spetta la detrazione d’imposta” salirà dall’8% all’11%.
Lo prevede l’art. 1 comma 88 della L. 213/2023 (legge di bilancio 2024) e la maggior trattenuta colpirà le imprese che hanno eseguito gli interventi edilizi (si veda “Ritenute sui bonifici per interventi «edilizi» dall’8 all’11%” del 26 ottobre 2023).

La disposizione riguarda, quindi, il superbonus, di cui all’art. 119 del DL 34/2020, l’ecobonus, di cui all’art. 14 del DL 63/2013, il sismabonus, di cui all’art. 16 del DL 63/2013, il bonus casa 50%, di cui all’art. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU