ACCEDI
Sabato, 25 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Compenso dell’advisor privilegiato nella liquidazione controllata

Rileva l’art. 2751-bis n. 2 c.c., mentre la prededucibilità è negata ai sensi dell’art. 277 del DLgs. 14/2019

/ Chiara CRACOLICI e Alessandro CURLETTI

Giovedì, 18 aprile 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

La sentenza con cui il Tribunale di Savona, in data 5 dicembre 2023, ha dichiarato aperta una procedura, solo de facto – non essendo espressamente indicato siffatto passaggio nel testo della pronuncia – familiare, di liquidazione controllata del sovraindebitato promossa da due debitori, nello specifico due fratelli, ai sensi del combinato disposto degli artt. 66 e 268 ss. del DLgs. 14/2019 (CCII), merita doverosa attenzione, in quanto affronta – arricchendo il dibattito giurisprudenziale tutt’ora in corso – una questione di non poco momento nel contesto delle procedure di composizione delle crisi da sovraindebitamento: il trattamento del credito maturato dall’advisor per il proprio compenso relativo all’opera di assistenza del debitore nella predisposizione della domanda di

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU