ACCEDI
Martedì, 28 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Spese a carico dell’Amministrazione finanziaria che si oppone al cram down

Il giudizio ha natura contenziosa e le spese seguono la regola della soccombenza

/ Antonio NICOTRA e Marco PEZZETTA

Sabato, 16 marzo 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

La fattispecie esaminata dal Tribunale di Taranto con il decreto 7 marzo 2024 in materia di cram down fiscale di un concordato preventivo presenta alcune particolarità degne di nota.
La proposta concordataria formulata prevedeva, nel caso de quo, la continuità indiretta (basata su un affitto d’azienda), l’apporto di finanza esterna da parte del socio e una dismissione immobiliare; essa era stata migliorata prima del voto, recependo i rilievi del commissario giudiziale, con conseguente incremento della finanza esterna, tale da consentire il pagamento parziale dei crediti erariali e contributivi.

La proposta di transazione fiscale e contributiva ex art. 182-ter del RD 267/42, però, era stata presentata prima della suddetta miglioria e prevedeva la falcidia integrale delle ragioni erariali. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU