ACCEDI
Mercoledì, 17 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Comunicazioni di opzione dei bonus edilizi senza remissione in bonis

Resta il termine perentorio del 4 aprile 2024 entro cui inviare la comunicazione per le spese nel 2023 e per la cessione delle rate residue

/ Enrico ZANETTI e Arianna ZENI

Giovedì, 28 marzo 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Semaforo rosso all’utilizzo dell’istituto della remissione in bonis, di cui all’art. 2 comma 1 del DL 16/2012, per l’obbligo di comunicazione all’Agenzia delle Entrate delle opzioni di sconto o cessione di cui alle lett. a) e b) dell’art. 121 comma 1 del DL 34/2020.

A pochi giorni dal termine finale per la trasmissione telematica del modello di comunicazione delle opzioni di sconto o cessione sulle spese agevolate sostenute nel 2023 (4 aprile 2024, giusta proroga a cura del provv. Agenzia delle Entrate 21 febbraio 2024 n. 53159), lo schema di decreto, approvato nel corso del Consiglio dei Ministri del 26 marzo 2024, mette fuori gioco un istituto la cui applicabilità, che appariva in verità pacifica sin da subito sulla base dei principi generali, era stata

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU