ACCEDI
Mercoledì, 17 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Ravvedimento speciale esteso a tutte le annualità antecedenti al 2022

Termine per pagare in unica soluzione e per la dichiarazione integrativa posticipato per tutti al 31 maggio

/ Alfio CISSELLO

Giovedì, 28 marzo 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Lo schema di decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri il 26 marzo, in base alla bozza circolata, estende il ravvedimento operoso speciale alle annualità antecedenti al 2022 e, per ogni fattispecie riguardante il ravvedimento speciale, fissa come termine ultimo il 31 maggio 2024 sia per il pagamento della somme in unica soluzione, sia per la rimozione della violazione.

L’art. 1 comma 174 e seguenti della L. 197/2022 ha introdotto in via eccezionale il  ravvedimento speciale, che consentiva al contribuente di rimuovere alcune violazioni tributarie beneficiando della riduzione delle sanzioni a 1/18 del minimo edittale.
Tale forma di ravvedimento si differenzia dall’ordinario ravvedimento operoso ex art. 13 del DLgs. 472/97 per il fatto che le sanzioni sono ridotte a 1/18 del ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU