X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 17 febbraio 2019

Notizie in breve

Deroga al regime di solidarietà degli appalti solo per i crediti maturati prima del 17 marzo 2017

/ REDAZIONE

Venerdì, 14 settembre 2018

Con la risposta all’interpello n. 5/2018, pubblicata ieri, il Ministero del Lavoro e delle politiche Sociali si è pronunciato sulla portata applicativa della norma che, modificando l’art. 29, comma 2, del DLgs. 276/2003, ha rimosso la possibilità per il contratto collettivo di introdurre una deroga al regime di solidarietà degli appalti, qualora lo stesso contratto collettivo avesse individuato metodi e procedure per il controllo e la verifica della regolarità complessiva degli appalti (art. 2 del DL 25/2017, conv. L. 49/2017).

In proposito, il Ministero ha preliminarmente precisato che la modifica normativa in questione ha effetti dal 17 marzo 2017, data della sua entrata in vigore; quindi, in merito agli effetti dell’abrogazione, ha in particolare chiarito che:
- l’eliminazione della facoltà di introdurre una deroga al regime di solidarietà degli appalti, precedentemente riconosciuta alla contrattazione collettiva, opera sui nuovi contratti collettivi, precludendo per il futuro – quindi, dal 17 marzo 2017 – la possibilità di inserire modalità di verifica dell’appalto in deroga al regime della solidarietà;
- le disposizioni che derogano al regime di solidarietà contenute nei contratti collettivi in corso di validità al 17 marzo 2017 non possono trovare applicazione ai contratti di appalto sottoscritti successivamente a tale data;
- tali disposizioni contrattuali di esclusione della solidarietà potrebbero trovare applicazione solo per i crediti maturati nel corso del periodo precedente al 17 marzo 2017, mentre non potranno operare per i crediti maturati nel periodo successivo.

TORNA SU