X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 23 maggio 2019 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Nuovi obblighi di nomina con effetti per i sindaci revisori di coop

Un congruo numero di cooperative, pur nella forma di srl, potrebbe aver superato nel 2017 e nel 2018 almeno uno dei parametri dell’art. 2477 c.c.

/ Luciano DE ANGELIS

Mercoledì, 24 aprile 2019

Le nuove norme di cui all’art. 2477 c.c. – inserite dal DLgs. 14/2019 sulla crisi d’impresa e l’insolvenza – che impongono alle srl di nominare l’organo di controllo o il revisore secondo nuovi e ben più bassi parametri rispetto al passato avranno un rilevante impatto non solo sulle srl ordinarie ma anche sulle cooperative srl, sociali e non.

Per tutte le società cooperative (oltre 114.000 in Italia secondo i dati dell’aprile 2019 delle iscrizioni all’albo coop gestito da Infocamere, comprensivo delle società in liquidazione), l’art. 2543 c.c. stabilisce l’obbligo di nomina del collegio sindacale nei casi previsti dal secondo e terzo comma dell’art. 2477 c.c., nonché quando la cooperativa emetta strumenti finanziari non partecipativi.

Detto ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU