X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 26 giugno 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Il diritto al rimborso delle accise spetta solo al fornitore dell’energia elettrica

Il consumatore finale, a cui sono state addebitate le imposte dal fornitore, può agire nei suoi confronti con l’ordinaria azione di ripetizione di indebito

/ Lorenzo UGOLINI

Sabato, 25 maggio 2019

La Corte di Cassazione, con la sentenza 24 maggio 2019 n. 14200, ha affermato che il fornitore di energia elettrica è l’unico soggetto passivo del rapporto tributario tenuto a versare all’Erario le accise e le relative addizionali, con la conseguenza che il consumatore non può chiedere all’Amministrazione doganale il rimborso delle imposte qualora risultassero non dovute.

Nel caso di specie una società, in qualità di consumatrice finale di energia elettrica, aveva chiesto il rimborso dell’addizionale sull’accisa, essendo il soggetto che concretamente aveva sopportato il peso finale del tributo ritenuto illegittimo.
Secondo l’Ufficio, tuttavia, vi sarebbe una carenza di legittimazione attiva in capo al contribuente, in quanto il rapporto d’imposta interessa

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU