X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 19 settembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / PROCEDURE CONCORSUALI

Sindacato del tribunale sulla fattibilità giuridica ed economica nel concordato

L’ampio dibattito giurisprudenziale sul tema trova il suo approdo con il Codice della crisi

/ Antonio NICOTRA

Giovedì, 12 settembre 2019

In assenza di precise indicazioni del RD 267/42 sull’ampiezza dei poteri del tribunale ai fini dell’ammissione alla procedura concordataria, la giurisprudenza di legittimità è giunta a ritenere che il giudice ha il dovere di esercitare un controllo di legittimità sul giudizio di fattibilità della proposta di concordato del professionista attestatore, mentre resta riservata ai creditori la valutazione in ordine alla convenienza della proposta – ossia al merito di tale giudizio – che ha ad oggetto la probabilità di successo economico del piano ed i rischi inerenti (cfr. Cass. SS.UU. 23 gennaio 2013 n. 1521).

Il controllo di legittimità del giudice ha ad oggetto l’effettiva realizzabilità della causa concreta della procedura di concordato (Cass. 24 agosto 2018 n. 21175). La “causa

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU