X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 gennaio 2020

LAVORO & PREVIDENZA

Cittadini di 19 Paesi extra Ue tenuti a integrare la domanda per il Rdc

Il DM 21 ottobre 2019 individua i Paesi non esonerati dall’obbligo di certificazione del valore del patrimonio immobiliare posseduto all’estero

/ REDAZIONE

Sabato, 7 dicembre 2019

Nella Gazzetta Ufficiale del 5 dicembre scorso è stato pubblicato il DM 21 ottobre 2019, con cui il Ministero del Lavoro fornisce l’elenco dei Paesi non appartenenti all’Unione europea nei quali non è possibile acquisire la certificazione ISEE ai fini dell’accoglimento della richiesta di reddito di cittadinanza.

L’art. 2 del DL 4/2019 prevede l’obbligo, in capo ai cittadini di Stati non appartenenti all’Unione europea, di produrre in fase istruttoria, ai fini dell’accoglimento della domanda di Rdc/Pdc, una certificazione con la quale comprovare i requisiti reddituali e patrimoniali necessari per ottenere il sussidio. La certificazione deve essere redatta dall’autorità estera competente, tradotta in lingua italiana e legalizzata dall’autorità

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU