X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 gennaio 2020

FISCO

Utilizzabili le dichiarazioni rese durante un accesso non autorizzato dal P.M.

L’accesso integra una semplice occasione per l’acquisizione degli elementi probatori

/ Alice BOANO

Giovedì, 16 gennaio 2020

Le dichiarazioni rese dal contribuente o da terzi in locali nel corso di una verifica fiscale dove l’accesso degli uffici costituisce solamente una mera occasione sono da ritenersi utilizzabili nonostante tali dichiarazioni siano state raccolte in mancanza dell’autorizzazione del Pubblico Ministero.
In questi termini si è espressa la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 612 depositata ieri.

Nella vicenda in esame, secondo la ricostruzione effettuata dai giudici di legittimità, i verificatori si erano recati senza l’autorizzazione della Procura della Repubblica all’indirizzo presso il quale il contribuente svolgeva l’attività di impresa, effettuando i propri rilievi anche in un locale attiguo collegato a quello destinato all’esercizio dell’attività

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU