X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 6 giugno 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Ricorsi, appelli e depositi sospesi sino all’11 maggio 2020

La proroga dovrebbe valere per enti impositori, contribuenti e Agenti della riscossione

/ Alfio CISSELLO

Mercoledì, 8 aprile 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il decreto legge “liquidità”, approvato dal Consiglio dei Ministri il 6 aprile, amplia la sospensione dei termini processuali sino all’11 maggio 2020.

Attualmente, l’art. 83 del DL 18/2020 sancisce che i termini processuali sono sospesi dal 9 marzo 2020 al 15 aprile 2020, cioè per un periodo di 38 giorni.
Ciò opera, ai sensi del comma 21, anche per i processi dinanzi alle Commissioni tributarie, e, in special modo, per il termine di sessanta giorni per la presentazione del ricorso introduttivo nonché per il termine, di novanta giorni, entro cui deve terminare la fase di reclamo/mediazione.

In base a quanto previsto dalla bozza di decreto, in ragione del prolungarsi della crisi derivante dalla epidemia da coronavirus, i termini processuali non sono più sospesi dal 9 marzo ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU