X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 28 gennaio 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Tipologia di clientela rilevante per l’autovalutazione del rischio dello studio

/ Stefano DE ROSA

Martedì, 30 giugno 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

La Regola tecnica n. 1 del CNDCEC prevede che il soggetto destinatario degli obblighi antiriciclaggio effettui una valutazione del rischio inerente alla propria attività, nonché dell’adeguatezza dell’assetto organizzativo e dei presidi (vulnerabilità), al fine di determinare il rischio residuo e adottare procedure per la gestione e la mitigazione del medesimo.

Nelle Linee guida del Consiglio Nazionale (pubblicate nel maggio 2019) viene precisato come l’autovalutazione del rischio (da effettuare con cadenza triennale, con la facoltà di procedere al relativo aggiornamento quando se ne valuti la necessità o lo si ritenga opportuno) sia un adempimento proprio del soggetto obbligato e come tale non delegabile. Inoltre, negli studi associati l’autovalutazione può essere effettuata

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU