X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 19 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Nella riparazione dei veicoli d’impresa l’IVA non è sempre dovuta

/ Dario BONSANTO

Giovedì, 6 agosto 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nell’ambito delle vicende che possono interessare l’utilizzo di un veicolo destinato all’attività d’impresa rientra anche la possibilità che lo stesso sia coinvolto in un sinistro stradale, con conseguente necessità di una sua riparazione e di attivazione della copertura assicurativa.
Ai fini del ripristino della piena funzionalità del veicolo, l’impresa danneggiata potrebbe rivolgersi a un’officina o, se dotata di mezzi idonei, effettuare direttamente in proprio i lavori di riparazione necessari (si pensi, ad esempio, alla riparazione di un’auto di cortesia di proprietà di una carrozzeria).

Nelle ipotesi in cui a occuparsi del ripristino del veicolo sia un’officina, così come riconosciuto dalla giurisprudenza (cfr. Cass. 28 agosto 2019 n. 21765), ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU