X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 settembre 2021 - Aggiornato alle 11.50

IMPRESA

Incerto il termine per le offerte migliorative nelle vendite fallimentari

Il perfezionamento della vendita preclude la presentazione di nuove offerte

/ Antonio NICOTRA

Martedì, 27 luglio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il Tribunale di Lecco 18 giugno 2021 ha esaminato la questione dell’identificazione, in mancanza di una previsione di natura legale o negoziale, del termine finale di presentazione di offerte migliorative nelle vendite dei beni del fallimento e del termine di sospensione, a opera del curatore, delle operazioni di vendita ex art. 107 comma 4 del RD 267/42.

Una parte della giurisprudenza individua il termine per le offerte migliorative nel deposito presso la cancelleria del rapporto con cui il curatore informa il giudice delegato dell’esito della procedura di vendita (art. 107 comma 5 del RD 267/42).

Si osserva, in particolare, come gli artt. 107 e 108 del RD 267/42 definiscano una sequenza (curatore/giudice) nella gestione della procedura di vendita per salvaguardare il massimo realizzo ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU