ACCEDI
Lunedì, 4 marzo 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / IAS

Effetti fiscali dell’attualizzazione da valutare caso per caso

Occorre prestare attenzione a un’applicazione indiscriminata del principio di inclusione nella disciplina dell’art. 96 del TUIR dei maggiori interessi passivi

/ Andrea ALBERTI

Lunedì, 12 febbraio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

La disciplina fiscale degli interessi passivi e oneri assimilati, dopo le modifiche recate dal DLgs. 142/2018, richiede, per l’applicazione dell’art. 96 del TUIR, tre condizioni concorrenti: la contabilizzazione quale interesse; la conferma (rectius mancata disapplicazione) fiscale; l’identificazione di una causa finanziaria (o, almeno, la presenza di una componente di finanziamento significativa).

La Relazione illustrativa al decreto e una lettura sistematica dei suoi principi (come evidenziato da Assonime nella circolare n. 14/2020) hanno condotto a ritenere sussistente un generale principio di inclusione nella disciplina dell’art. 96 dei (maggiori) interessi passivi iscritti in applicazione del metodo del costo ammortizzato, per anomale dilazioni di pagamento concesse

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU