ACCEDI
Venerdì, 19 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Esportazione del bene dopo i novanta giorni senza sanzioni

Sarebbe necessario chiarire la «sorte» della regolarizzazione dell’operazione entro i 120 giorni

/ Alfio CISSELLO e Simonetta LA GRUTTA

Sabato, 15 novembre 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Ai sensi dell’art. 8 comma 1 lett. b) del DPR 633/72, sono considerate non imponibili le cessioni di beni con trasporto o spedizione al di fuori del territorio dell’Unione europea, a cura o a nome del cessionario non residente, effettuate entro novanta giorni dalla consegna.

L’art. 7 comma 1 del DLgs. 471/97 stabilisce che se il trasporto o la spedizione al di fuori del territorio comunitario non avvengono entro il prescritto termine di novanta giorni, si applica una sanzione amministrativa dal 50% al 100% del tributo. Tuttavia, la sanzione non sussiste se entro trenta giorni dalla scadenza viene eseguito il pagamento dell’imposta, previa regolarizzazione della fattura.

Come evidenziato in un recente intervento su Eutekne.info (vedasi “Prova dell’esportazione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU