X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 14 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

CONTABILITÀ

Rendiconto finanziario raccomandato per i bilanci 2015 e obbligatorio dal 2016

Previsti esoneri per le imprese che redigono il bilancio in forma abbreviata e per le micro-imprese

/ Donatella BUSSO e Alain DEVALLE

Sabato, 20 febbraio 2016

A partire dal 1° gennaio 2016 il rendiconto finanziario è un documento obbligatorio di bilancio. L’obbligatorietà nel codice civile è stata introdotta con il DLgs. 139/2015 che ha recepito la direttiva 2013/34/UE. Tale decreto ha modificato come segue il comma 1 dell’art. 2423 c.c.: “Gli amministratori devono redigere il bilancio di esercizio, costituito dallo stato patrimoniale, dal conto economico, dal rendiconto finanziario e dalla nota integrativa”.

L’obbligo di redazione del rendiconto finanziario riguarda tutte le società che redigono il bilancio in forma ordinaria, in quanto l’art. 2435-bis c.c. esonera le società che redigono il bilancio in forma abbreviata. Medesimo esonero è previsto dall’art. 2435-ter per le micro-imprese.
Si ricorda, peraltro, che

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU