Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 5 febbraio 2023

FISCO

Illegittimo l’accertamento fondato solo sulle quotazioni OMI

Non si può sostenere che la rettifica presuntiva può basarsi anche su di un solo elemento presuntivo

/ Antonio NICOTRA

Sabato, 19 maggio 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con l’ordinanza n. 12269, depositata ieri, la Corte di Cassazione, in tema di accertamento del maggiore valore del corrispettivo di vendita di più unità immobiliari, stabilisce che il giudice non può fondare il proprio convincimento esclusivamente sul dato statistico delle quotazioni OMI, essendo a tal fine necessario l’ausilio di ulteriori indizi. Se infatti appare legittimo che il giudice argomenti le proprie conclusioni sulla base (anche soltanto) di una singola presunzione semplice, è necessario che la stessa soddisfi i canoni della gravità, della precisione e della concordanza.

La vertenza traeva origine da alcuni avvisi di accertamento, mediante i quali l’Amministrazione rettificava il valore di vendita dichiarato dalla contribuente per alcune unità immobiliari, facendo

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU