ACCEDI
Martedì, 25 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Effetti della procedura di insolvenza sui procedimenti pendenti ad ampio raggio

L’ambito di applicazione dell’art. 15 del Regolamento 1346/2000 non è limitato ai casi relativi a un bene o un diritto determinato

/ Roberta VITALE

Giovedì, 7 giugno 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

La Corte di Giustizia, nella sentenza di ieri, relativa alla causa C-250/17, ha fornito alcuni chiarimenti sull’interpretazione dell’art. 15 del Regolamento (CE) n. 1346/2000, relativo agli effetti della procedura di insolvenza sui procedimenti pendenti.

Nel caso di specie, un soggetto, residente a Londra, proponeva dinanzi al Tribunale circondariale di Lisbona un’azione di recupero di un credito basata su un contratto di fornitura di servizi, contro una società con sede in Lussemburgo. La controversia riguardava il pagamento di una somma dovuta a titolo di retribuzione dei servizi forniti da tale soggetto alla società, oltre che di un indennizzo per i danni subiti per la mancata esecuzione del suddetto contratto.

La società, nel corso di tale procedimento, veniva dichiarata ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU