X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 21 maggio 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Valida la clausola traslativa dell’onere tributario nel contratto di locazione

Per le Sezioni Unite la somma costituisce un’integrazione del canone, liberamente determinabile dalle parti

/ Cecilia PASQUALE

Sabato, 9 marzo 2019

La clausola, inserita nel contratto di locazione, con cui il conduttore si fa carico degli oneri fiscali relativi ai beni locati (nella specie, ICI e IMU), a cui sarebbe tenuto il locatore, è valida in quanto concorre a determinare l’ammontare del canone di locazione dovuto.
Così si è espressa la Cassazione a Sezioni Unite nella sentenza n. 6882, depositata ieri, che ha superato il contrasto giurisprudenziale in tema di liceità del trasferimento dell’onere fiscale, confermando l’orientamento già autorevolmente sostenuto dalle Sezioni Unite n. 6445/1985.

La decisione ha ad oggetto, in particolare, la clausola con cui conduttore e locatore hanno pattuito che il primo “si farà carico di ogni tassa, imposta e onere relativo ai beni locati ed al presente contratto tenendo conseguentemente ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU