X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 21 agosto 2019 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Trust di scopo iscrivibili al RUNTS

/ Luciano DE ANGELIS

Mercoledì, 29 maggio 2019

Anche i trust di scopo, attualmente iscritti all’Anagrafe delle ONLUS, dovrebbero potersi iscrivere – seppur con qualche residuale dubbio interpretativo – fra gli enti del Terzo settore.
Il problema esegetico nasce dall’art. 4 del DLgs. 117/2017 (CTS), nel quale si stabilisce che possono essere qualificati enti del Terzo settore (ETS) gli “Enti di carattere privato diversi dalle società costituiti per il perseguimento senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale mediante lo svolgimento di una o più attività di interesse generale in forma di azione volontaria o di erogazione gratuita di denaro, beni o servizi, o di mutualità o di scambio di beni o servizi”.

È alla luce di tale disposizione che si deve verificare se i trust possano in futuro ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU