X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 16 luglio 2019 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

Documenti utilizzabili in giudizio se non sono stati oggetto di specifica richiesta al contribuente

/ REDAZIONE

Mercoledì, 26 giugno 2019

La Cassazione, con la pronuncia n. 16962, depositata ieri, ha confermato che la preclusione probatoria derivante dal “rifiuto di esibizione” dei documenti non prodotti nella fase di accertamento può operare solamente nell’ipotesi in cui vi sia stato un invito specifico e puntuale all’esibizione.

Nel caso di specie, gli agenti accertatori mediante questionario avevano fatto richiesta di trasmissione di copiosa documentazione dettagliatamente indicata, senza però fare specifico riferimento a tre fatture.

I giudici di legittimità sottolineano, in adesione con la pregressa giurisprudenza (Cass. 22 giugno 2018 n. 16548, Cass. 17 giugno 2011 n. 13289) che, secondo quanto previsto con l’art. 32 comma 4 del DPR 600/73, il documento non esibito è inutilizzabile solo nel caso in cui sia stato espressamente richiesto al contribuente, poiché solo tale interpretazione della norma garantisce il diritto di difesa del contribuente (art. 24 Cost.) e il principio della capacità contributiva (art. 53 Cost.).

Mancando nel caso deciso dai giudici la prova di una specifica e puntuale richiesta, prova che incombe sull’Amministrazione, la richiamata documentazione poteva legittimamente essere prodotta in giudizio da parte del contribuente (Cass. 21 marzo 2018 n. 7011, Cass. 27 dicembre 2016 n. 27069).

TORNA SU