X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 13 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Gli iscritti alla CNPADC possono riunire i contributi alla Gestione separata INPS

Possibile sommare con diverse opzioni i periodi contributivi ai fini del diritto alla pensione

/ Noemi SECCI

Giovedì, 21 novembre 2019

Per i professionisti iscritti alla Cassa nazionale di previdenza e assistenza dei dottori commercialisti (CNPADC), la pensione di vecchiaia può essere ottenuta con 68 anni di età e 33 di contribuzione, oppure con 70 anni di età e 25 di contribuzione. È inoltre possibile ottenere la pensione di vecchiaia anticipata con 61 anni di età e 38 anni di contribuzione, oppure, a prescindere dal requisito di età, con 40 anni di contribuzione. Si può inoltre ottenere la pensione unica contributiva con un minimo di 62 anni e 5 di contribuzione. Questo trattamento è tuttavia calcolato col sistema integralmente contributivo, solitamente sfavorevole rispetto al sistema misto retributivo/reddituale, applicato alla generalità delle pensioni CNPADC, in quanto basato sulla sola contribuzione accreditata e sull’età

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU