X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 5 aprile 2020

NOTIZIE IN BREVE

Non imponibile ai fini IVA la costruzione di componenti di navicelle spaziali

/ REDAZIONE

Giovedì, 20 febbraio 2020

I servizi relativi alla progettazione e allo sviluppo delle componenti di una navicella spaziale, prestati nei confronti di una società cooperativa per azioni partecipata da enti pubblici, rientrano tra le operazioni non imponibili ai fini IVA ai sensi dell’art. 8-bis comma 1 lett. e) del DPR 633/72. È quanto affermato dall’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 61, pubblicata ieri.

Il caso preso in esame riguarda un complesso contratto di subappalto in cui l’istante si impegnava esclusivamente a svolgere una serie di attività preliminari alla costruzione della navicella (consistenti nella progettazione e costruzione di una delle varie componenti della navicella spaziale).

In proposito l’Agenzia, dopo aver ricondotto le navicelle spaziali nella categoria degli “aeromobili e satelliti” (ritenendoli beni simili – per funzione e destinazione – a quelli espressamente menzionati dal citato art. 8-bis del DPR 633/72), ha, pertanto, affermato la non imponibilità sia delle cessioni di tali navicelle sia delle prestazioni di servizi relative alla loro costruzione, le quali possono ricomprendere anche le attività preliminari alla vera e propria costruzione della predetta navicella (in quanto “relative” alla costruzione medesima).

Il beneficio risulta, poi, in ogni caso, fruibile nelle sole ipotesi in cui le citate prestazioni siano rese nei confronti di “organi dello Stato ancorché dotati di personalità giuridica”.

TORNA SU