X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 13 luglio 2020 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Bonus per beni strumentali anche per gli autocarri a «km zero»

/ Pamela ALBERTI

Giovedì, 27 febbraio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con riferimento all’ambito di applicazione del nuovo credito d’imposta per investimenti in beni strumentali di cui all’art. 1 commi 184-197 della L. 160/2019, in attesa dei chiarimenti ufficiali sull’agevolazione, ci si chiede se la stessa possa riguardare gli autocarri a “km zero”.

Sotto il profilo oggettivo, l’agevolazione “generale” (il credito d’imposta del 6%) spetta per gli investimenti in beni materiali strumentali nuovi. Sono però espressamente esclusi, tra l’altro, i veicoli e gli altri mezzi di trasporto di cui all’art. 164 del TUIR (quindi, ad esempio, autoveicoli, motocicli e ciclomotori).

Ne consegue, anche sulla base di quanto chiarito in passato con riferimento all’analogo ambito oggettivo dei super-ammortamenti, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU