X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 9 aprile 2020 - Aggiornato alle 12.50

ECONOMIA & SOCIETÀ

Netto calo dei tassi per effetto del coronavirus

Crescono le aspettative di interventi di politica monetaria, ma in questi casi sono più efficaci interventi di politica fiscale

/ Stefano PIGNATELLI

Venerdì, 28 febbraio 2020

Sedute pesanti sui mercati azionari mentre i tassi “core” continuano a scendere: il Bund 10 è a -0,56%; minimi storici per il Bond Usa 10 anni a 1,26%. L’Irs 10 flette a -0,16%. In calo anche la parte a breve dei tassi Irs con il 2-3 anni a -0,42%, mentre scendono le attese per l’Euribor 3 mesi che dal fixing attuale di -0,42% è visto scendere a un minimo di -0,50% in estate e rimanere su tale livello fino a settembre 2021. Salirà – sempre secondo i tassi Future ricavati implicitamente dalla quotazione dei contratti Future sull’Euribor 3 mesi – sopra i livelli attuali (-0,42%) solo a fine estate 2023. Revisione al ribasso per i tassi Ois 1 mese, che si portano a -0,60% livello compatibile con un taglio del depo Bce entro l’anno (segui tassi su www.aritma.eu ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU