X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 27 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Per il ruolo straordinario non vale la sospensione per il tentativo d’adesione

Appare censurabile che la parte possa essere aggredita durante una fase di adesione

/ Gaetano CIANCIO

Giovedì, 9 dicembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Se sussiste un fondato pericolo per la riscossione, l’Agenzia ha la facoltà di attivare l’iscrizione straordinaria dell’intero credito, derogando alle disposizioni sulla riscossione frazionata (art. 15 del DPR 602/1973 e art. 68 del DLgs. 546/1992), pur nel rispetto dell’onere di motivazione in ordine ai presupposti di fatto e le ragioni giuridiche che hanno determinato tale scelta.
In cosa si concretizzi tale fondato pericolo non è chiaro, o quantomeno non è a priori determinabile, dovendosi valutare il presupposto caso per caso.

Unica eccezione è lo status di fallito del debitore che, secondo la giurisprudenza di legittimità ormai consolidata sul punto è indice di fondato pericolo (cfr. da ultimo Cass. n. 36542/2021 che sarà esaminata di seguito).
A onor del vero, per

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU