ACCEDI
Martedì, 21 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Dal 1° gennaio obbligatorio il processo telematico in Cassazione

Viene meno la richiesta di trasmissione ex art. 369 c.p.c.

/ Dario AUGELLO e Gabriella DE MATTIA

Sabato, 17 dicembre 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Tra le novità previste dalla riforma del processo civile, si segnala l’introduzione del processo telematico in Cassazione.
L’obbligo di depositare gli atti con modalità telematiche è stabilito dal nuovo art. 196-quater delle disposizioni di attuazione del codice di procedura civile (nuovo Titolo V-ter), che prevede: “il deposito degli atti processuali e dei documenti, ivi compresa la nota di iscrizione a ruolo, da parte dei difensori e dei soggetti nominati o delegati dall’autorità giudiziaria ha luogo esclusivamente con modalità telematiche”.

Il processo telematico in Cassazione sarà obbligatorio dal 1° gennaio 2023 e si applicherà anche ai procedimenti pendenti: l’art. 35 comma 2 del DLgs. 149/2022 infatti ne anticipa di sei mesi l’entrata in vigore ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU