ACCEDI
Martedì, 28 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Super deduzione per colture arboree pluriennali dimenticata dai dichiarativi

Il DL 198/2022 ha prorogato l’agevolazione fino al 2025, ma le istruzioni ai modelli REDDITI non sembrano tenerne conto

/ Luca FORNERO e Silvia LATORRACA

Martedì, 12 marzo 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 1 comma 509 della L. 160/2019 (legge di bilancio 2020) stabilisce che, ai soli fini della determinazione della quota deducibile a norma dell’art. 108 comma 1 del TUIR, le spese sostenute per gli investimenti in nuovi impianti di colture arboree pluriennali sono incrementate del 20%, con esclusione dei costi relativi all’acquisto di terreni.

In base a quanto chiarito dalla Relazione tecnica alla legge di bilancio 2020, l’agevolazione consiste in una maggiore deduzione fiscale delle spese sostenute per gli investimenti indicati, sulla falsariga di quanto già previsto, in passato, per l’acquisto di beni materiali strumentali nuovi (c.d. “super-ammortamento”).
In pratica, la maggiorazione si concretizza in una deduzione che opera in via extracontabile ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU