ACCEDI
Mercoledì, 29 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Riconosciuti i rimborsi IVA tra Italia e Regno Unito

Diffusa la notizia dell’accordo di reciprocità che ha effetti retroattivi dal 1° gennaio 2021

/ Emanuele GRECO e Simonetta LA GRUTTA

Sabato, 13 aprile 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Si chiude positivamente una delle principali questioni aperte in seguito alla c.d. “Brexit” che, negli ultimi anni, ha comportato significative difficoltà agli operatori economici di Italia e Regno Unito.
È, infatti, stato reso pubblico l’accordo tra i due Paesi che garantisce la reciprocità per i rimborsi IVA ai sensi della direttiva 86/560/Cee.
In particolare è stato diffuso lo scambio di note diplomatiche tra l’Ambasciata d’Italia a Londra (nota verbale del 31 gennaio 2024) e quella del Regno Unito a Roma (nota verbale del 7 febbraio 2024).

Dalle note si apprende che sussistono i presupposti giuridici per il riconoscimento della condizione di reciprocità ai fini dell’erogazione dei rimborsi IVA, relativamente agli acquisti effettuati:
- dagli operatori italiani ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU