X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 23 settembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Omessi versamenti fuori dalla definizione dei PVC

Del pari esclusi i rilievi su liquidazione automatica e controllo formale

/ Alfio CISSELLO

Lunedì, 27 maggio 2019

I verbali di constatazione, specie se redatti dalla Guardia di Finanza, non contengono solamente rilievi che, tipicamente, danno luogo ad attività accertative in senso stretto, ma qualsiasi rilievo che comporta violazione della legge tributaria.
Non a caso, se si riscontrano omessi versamenti in sede di liquidazione periodica dell’IVA, la violazione viene constatata, poi la procedura seguirà il suo corso.

L’Agenzia delle Entrate, nella circolare del 9 aprile 2019 n. 7, § 1.2, ritiene tali rilievi esclusi dalla definizione dei verbali, perché dai medesimi non scaturiscono avvisi di accertamento o di recupero di crediti d’imposta. Si legge in tale documento di prassi: “La definizione agevolata interessa le violazioni constatate nel processo verbale che, al di fuori della ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU