X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 28 luglio 2021 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Esdebitazione del socio con meritevolezza e soddisfazione dei crediti

Il beneficio non è concesso se i creditori sono stati soddisfatti in maniera irrisoria

/ Francesco DIANA e Antonio NICOTRA

Mercoledì, 23 giugno 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

In presenza del requisito della meritevolezza di cui all’art. 142 comma 1 del RD 267/42, il beneficio dell’esdebitazione deve essere concesso al soggetto fallito salvo che i creditori siano rimasti interamente insoddisfatti o siano stati soddisfatti in maniera irrisoria. Il principio è ribadito, da ultimo, nell’ordinanza della Corte di Cassazione 11 giugno 2021 n. 16564.

Nel caso di specie, i giudici di merito respingevano il reclamo proposto dai soci illimitatamente responsabili dichiarati falliti per estensione del fallimento della snc (art. 147 del RD 267/42) contro il rigetto della domanda di esdebitazione, motivato sulla base del rilievo che, a fronte del passivo accertato e del mancato soddisfacimento dei chirografari, la distribuzione dell’attivo aveva consentito ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU