ACCEDI
Mercoledì, 28 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

In scadenza il saldo IMU per l’anno 2023

Entro il 18 dicembre deve essere versata la seconda rata dell’imposta per tutte le tipologie di immobili che non godono di esenzioni

/ Arianna ZENI

Giovedì, 7 dicembre 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

Si avvicina il termine, fissato al 18 dicembre 2023 (in quanto il 16 cade di sabato), entro cui deve essere versata la seconda rata dell’imposta municipale propria (IMU) per l’anno 2023, a saldo e a conguaglio di quanto dovuto per l’intero anno (comma 762 dell’art. 1 della L. 160/2019).

Rispetto allo scorso anno, le sole novità che impattano sulla disciplina dell’imposta locale riguardano l’esenzione per gli immobili occupati abusivamente, la proroga delle esenzioni per gli immobili colpiti dal sisma dell’Italia centrale del 2016-2017 e dal sisma di Emilia Romagna, Lombardia e Veneto del 2012 e l’applicazione dell’imposta locale immobiliare autonoma (ILIA), in luogo dell’IMU, per gli immobili siti nei Comuni del Friuli Venezia Giulia ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU