ACCEDI
Sabato, 20 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Per il concordato preventivo biennale verifica delle condizioni di accesso e permanenza

Le cause di esclusione si intrecciano con quelle di decadenza

/ Alberto GIRINELLI e Paola RIVETTI

Lunedì, 26 febbraio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

La disciplina del concordato preventivo biennale disegnata dal DLgs. 13/2024 individua le situazioni che consentono l’accesso al nuovo istituto e quelle (numerose) che invece lo rendono inapplicabile.
In linea generale, vi sono situazioni che portano:
- al mancato accesso al concordato (cause di esclusione);
- alla cessazione del concordato, a partire dall’anno in cui tali situazioni si verificano (cause di cessazione);
- alla decadenza dal concordato per entrambi i periodi di imposta (cause di decadenza).

Le tre tipologie sopra citate sono, in linea generale, tra loro indipendenti; tuttavia, le cause di esclusione possono tramutarsi in cause di decadenza a seconda del momento in cui le relative fattispecie si verificano.

Si ipotizzi, ad esempio, un contribuente che applica gli ISA e ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU