X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 9 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Cessione d’azienda, rebus calcolo quinquennio per la tassazione separata

/ Pamela ALBERTI

Lunedì, 21 gennaio 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

In linea generale, le plusvalenze derivanti dalla cessione d’azienda sono tassate ai sensi dell’art. 86, comma 4 del TUIR. Tuttavia, in caso di cessione dell’azienda da parte di un imprenditore individuale, è possibile optare per la tassazione separata ai sensi dell’art. 17, comma 1, lett. g) del TUIR. Tale disposizione prevede che siano soggette a tassazione separata IRPEF le plusvalenze, compreso il valore di avviamento, realizzate mediante cessione a titolo oneroso di aziende possedute da più di cinque anni

Il calcolo del suddetto quinquennio non è, però, sempre agevole
È il caso, ad esempio, di un imprenditore individuale che ha iniziato l’attività stipulando un contratto di affitto d’azienda e che, dopo alcuni anni, cessi l’affitto ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU