Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 4 dicembre 2022

IMPRESA

La società controllata chiede i danni alla persona fisica controllante

Nonostante la norma interpretativa, di dubbia legittimità costituzionale, c’è la legittimazione della controllata verso la persona che dirige e coordina

/ Maurizio MEOLI

Lunedì, 10 febbraio 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Anche la società controllata/eterodiretta può agire in responsabilità nei confronti di chi esercita l’attività di direzione e coordinamento (società, ente o “persona fisica”, sia individualmente che congiuntamente) e tale azione può essere fondata anche su meri indizi, purché gravi, precisi e concordanti.
Sono queste solo alcune delle precisazioni rese dal Tribunale di Milano nell’imponente ordinanza del 20 dicembre 2013, relativa ad una richiesta di sequestro nell’ambito del caso Fondiaria-SAI.

La legittimazione attiva della società eterodiretta ad agire in responsabilità nei confronti dell’ente/soggetto dirigente consegue dai seguenti argomenti:
- la ratio della nuova disposizione, innanzitutto, ovvero il concedere tutela ai soci ed ai creditori della società ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU